Comune di Nuraminis

Tasi

COSA E’ LA TASI ?

La Tasi è una delle tre componenti della IUC (Imposta unica comunale) istituita con Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, art. 1 comma  639), che si compone anche dell’IMU, Imposta municipale propria, e della Tari, Tassa sui rifiuti.

La scadenza del versamento della 1a rata del tributo (50%) è il 16 GIUGNO

La scadenza del versamento della seconda rata, a saldo, è il 16 DICEMBRE

Scadenza rata unica 16 GIUGNO

I versamenti della Tasi dovranno essere effettuati in base alle ALIQUOTE stabilite dal Comune di Nuraminis con delibera c.c. nr. 3 del 02.01.2017.

Regolamento per l'applicazione della Tasi

 

CHI DEVE VERSARE IL TRIBUTO – TASI ?

Sono tenuti al pagamento  della TASI (aliquota ordinaria dell’1 per mille, aliquota del 2,5 per mille per immobili categoria D/1 e D/7 ad uso industriale, immobili categoria B/4 (Uffici pubblici) e D/5
(Istituti di credito) i possessori o i detentori, a qualsiasi titolo, di fabbricati e di aree edificabili, ad eccezione, in ogni caso, dei terreni agricoli e dell’abitazione principale, escluse quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;
 
Riguardo alle tipologie di fabbricati consessi in COMODATO D’USO (riduzione del 50 per cento della base imponibile, e l’aliquota ridotta al 4,6 per mille, fermo restando l’obbligo di registrazione del contatto di comodato presso l’Agenzia delle Entrate) a parenti in linea retta di primo grado, o in LOCAZIONE A CANONE CONCORDATO (aliquota 7,6 per mille e riduzione tributo al 75 %) a soggetto che la utilizza come abitazione principale per la Tasi vigono le stesse norme dell’Imu.

 

COME SI CALCOLA LA TASI ?

Rendita o valore catastale

Rivalutazione 5%

Base imponibile

Calcolo TASI

 

Prendere la Rendita

Catastale riportata

nella Visura Catastale

Aggiornata

 

 

Esempio: R.C. € 500

 

 

 

Rivalutare la rendita catastale del 5 %

 

 

 

Esempio: R.C. € 500 x 1,05 = € 525

 

Moltiplicare la rendita

catastale rivalutata per uno dei moltiplicatori sotto riportati, diversi per categoria catastale

 

Esempio:

€. 525x160 = €. 84.000

 

Moltiplicare la Base

Imponibile per l’Aliquota TASI (esempio: Aliquota 1 per mille).

 

Esempio: € 84.000 x 0,001 = € 84,00

TASI dovuta € 84,00

Gruppo A (escluso A/10) e cat. C/2 – C/6 – C/7

Gruppo B e cat.

C/3 – C/4 – C/5

Cat. A/10

Cat. C/1

Gruppo D escluso

D/5

Cat. D/5

X 160

X 140

X 80

X 55

X 65

X 80

 

 

Calcolatore Imu/Tasi