Comune di Nuraminis

IMU

IMU

COSA E’ L’IMU ?

L’Imu (D.L. 201/2011 e successive modificazioni e integrazioni) è una delle tre componenti della IUC (Imposta unica comunale) istituita con Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, art. 1 comma  639) e che si compone anche della Tari: Tassa sui rifiuti e della Tasi: Tributo sui servizi.

 

Scadenze per il versamento

Prima rata 50%:            versamento entro il 16 giugno

Seconda rata 50%:       versamento entro il 16 dicembre

Unica soluzione:  versamento entro il 16 giugno   

 

CHI DEVE VERSARE L’IMU?

Sono tenuti al pagamento dell’Imu, CON ALIQUOTA ORDINARIA AL 7,6 PER MILLE, i possessori di beni immobili siti nel territorio del Comune, a qualsiasi uso destinati e di qualunque natura, compresi i terreni agricoli, con esclusione dei fabbricati adibiti ad ABITAZIONE PRINCIPALE che non siano però classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per i quali l’Imu va versata in base ALL’ALIQUOTA DEL 4 PER MILLE CON DETRAZIONE DI  200 EURO.

Anche per il 2017 è confermata l’esenzione totale dal pagamento dell’Imu per i terreni agricoli posseduti e condotti da COLTIVATORI DIRETTI E IMPRENDITORI AGRICOLI PRINCIPALI (IAP), iscritti negli elenchi della previdenza agricola.
 
E’ confermato, altresì, il divieto di assimilazione ad abitazione principale (esentata dall’Imu) delle case concesse in COMODATO D’USO a parenti in linea retta di primo grado, per le quali spetta la riduzione del 50 per cento della base imponibile, e l’aliquota ridotta al 4,6 per mille, fermo restando l’obbligo di registrazione del contatto di comodato presso l’Agenzia delle Entrate.
 
Riguardo alle unità immobiliari concesse in LOCAZIONE A CANONE CONCORDATO, a soggetto che la utilizza come abitazione principale, l’Imu (aliquota 7,6 per mille) è ridotta al 75 %.

Deliberazione di Consiglio comunale n. 2 del 02/01/2017: Approvazione aliquote anno 2017

Regolamento per l'applicazione dell'Imu

Calcolatore Imu/Tasi

 

 

COME SI CALCOLA L’IMU DI UN FABBRICATO ?

Rendita o valore catastale

Rivalutazione 5%

Base imponibile

Calcolo IMU

 

Prendere la Rendita

Catastale riportata

nella Visura Catastale

Aggiornata al 1° gennaio dell'anno di riferimento

 

 

Esempio: R.C. € 500

 

 

 

Rivalutare la rendita catastale del 5 %

 

 

 

Esempio: R.C. € 500 x 1,05 = € 525

 

Moltiplicare la rendita

catastale rivalutata per uno dei moltiplicatori sotto riportati, diversi per categoria catastale

 

Esempio:

€. 525x160 = €. 84.000

 

Moltiplicare la Base

Imponibile per l’Aliquota IMU (esempio: Aliquota 7,6 per mille).

 

Esempio: € 84.000 x 0,0076 = € 638,40

IMU dovuta € 638,40

Gruppo A (escluso A/10) e cat. C/2 – C/6 – C/7

Gruppo B e cat.

C/3 – C/4 – C/5

Cat. A/10

Cat. C/1

Gruppo D escluso

D/5

Cat. D/5

X 160

X 140

X 80

X 55

X 65

X 80

               

 

COME SI CALCOLA L’IMU DI UN TERRENO AGRICOLO?

Valore

Rivalutazione del 25 %

Base imponibile

Calcolo IMU

 

Prendere il reddito dominicale riportato nella Visura Catastale Aggiornata

 

 

Esempio: R.D. €. 100,00

 

 

 

Rivalutare la rendita catastale del 25 %

 

 

esempio : R.D. € 100

 

calcolo da effettuare

(100x25/100) 100 =

€. 125

 

 

 

Moltiplicare il reddito dominicale rivalutato per il

moltiplicatore (75: relativo a coltivatori diretti IAP, esentati dal 2016, o 135)

 

nell’esempio: 135

calcolo da effettuare

125 x 135 = €. 16.875,00

 

Moltiplicare la Base

Imponibile per l’Aliquota IMU

Esempio : Aliquota 0,76 per cento

 

calcolo da effettuare

16.875,00 x 0,0076 =

€. 128,25

 

IMU dovuta € 128,25

MOLTIPLICATORI DA UTILIZZARE PER IL CALCOLO DELL’IMU TERRENI AGRICOLI

Terreni agricoli, nonché per quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola

moltiplicatore 75 (esentati dal 2016)

Altri terreni agricoli diversi dal precedente

moltiplicatore 135

 

COME SI CALCOLA L’IMU DI UN’AREA FABBRICABILE?

Reddito dominicale

Base imponibile

Calcolo IMU

 

Per le aree fabbricabili il valore è costituito da quello venale in comune commercio al 1° gennaio dell’anno di imposizione

 

 

Esempio: € 50,00/mq

 

Moltiplicare il valore unitario a mq per i metri quadri dell’area fabbricabile

 

Esempio:

€. 50,00x500 mq = €. 25.000

 

Moltiplicare la Base

Imponibile per l’Aliquota Imu

 

Esempio: € 25.000 x 0,0076 = € 190,00

IMU dovuta € 190,00

 

Quota riservata allo Stato

 L’IMU dovuta per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D, calcolato ad aliquota standard dello 0,76 %,  è riservata, e versata allo Stato: codice tributo 3925.

 

 COME SI PAGA L’IMU ?

L’IMU SI VERSA in autotassazione esclusivamente mediante modello F24

 

Codice Comune versamento con F24 Imu

Comune di Nuraminis - F983

Codici tributo versamento con F24 Imu

 

Tipologia immobile

Codice Quota Comune

Codice Quota Stato

IMU abitazione principale e relative pertinenze - categorie catastali A/1 – A/8 – A/9

3912

 

IMU fabbricati rurali ad uso strumentale

3913 (esente dal 2014)

 

IMU terreni agricoli

3914

 

IMU aree fabbricabili

3916

 

IMU altri fabbricati

3918

 

IMU categoria catastale D (immobili ad uso produttivo)

 

3925